S.I.S. - Security Intelligence Services - Electronic Intelligence - ELINT - Signals Intelligence - SIGINT - Communications Intelligence - COMINT - Privacy - Monitoring - Tracking - Spy Software - Sicurezza - Dispositivi Controspionaggio - Microspie - Keylogger - Cellulari Spia - Rilevatori di Microspie e Radiofrequenze - Contromisure Elettroniche - Jammer - Scrambler - Localizzatori GPS GSM GPRS - Visori Notturni - Metal Detector - CCTV - Microcamere - Sistemi di Trasmissione e Ricezione Audio/Video - Video Sorveglianza - Telecamere IP - Networking - Spy Cam - Microtrasmettitori - Sistemi Wireless - GSM Interceptor - Microregistratori Audio e Video Digitali - Sistemi di Criptaggio/Decriptaggio Telefonico - Microfoni da Muro - Microfoni Direzionali - Fibroscopi - Boroscopi - Detective - Servizi d'Investigazioni & Sicurezza - Bonifiche Ambientali - Recupero Dati Informatici - Consulenza - Installazioni Speciali & Personalizzate

 

 

Cerca :
S.I.S.
 
Chi Siamo
Email
S.I.S. come Home Page
Aggiungi a Preferiti

James Bond, Agente 007
Catalogo Prodotti
Catalogo
Prodotti
Microspie
GSM & RF
Rilevatori Microspie
Contromisure
Localizzatori
GPS GSM
Cellulari Spia &
Spy Software
Criptaggio Telefonico
Trasmettitori & Ricevitori A/V
Cambiavoce Telefonici
Microfoni da Muro & Direzionali
Jammer GSM & RF
Forze dell'Ordine
Enti Autorizzate
Fibroscopi &
Boroscopi
Metal Detector
Controspionaggio Informatico
   
Catalogo Prodotti Come Ordinare
Modulo d'Ordine
Assistenza
- 
FAQ
   
Catalogo Prodotti
Servizi
- 
Recupero Dati
Camera Bianca
- 
Bonifiche Ambientali
Servizi d'Investigazione & Sicurezza
- 
Installazioni Speciali
- 
Corsi Tecnologie
   
Catalogo Prodotti
Novità !
Nuovi Prodotti & SpyNews
Articoli
Eventi
SIS-WebRadio
SIS-WebTV
   
Convertitore Valuta
Convertitore
di Valuta
 
 
Nuovi Prodotti & Spy News
 
EGS-WebRadio
 
EGI Security on DIY Trade
 
Ian Fleming Publications
 
007 ITALIA.ORG - La più completa risorsa italiana su James Bond
 
Bond Girl
 
 
007
 
Pag. 1 - 2


Bond lavora per l'MI6, i servizi segreti della Gran Bretagna. Nella maggior parte di romanzi e film la sede del SIS si trova nei pressi di Regent's Park, celata come sede della Universal Exports lmt., società di import-export. Nei film e romanzi più recenti, la sede del servizio è quella reale (e non più segreta) nei pressi di Vauxhall Bridge.
All'interno del servizio chi vi occupa una carica burocratica è designato con una lettera; tra tutti M è il superiore diretto di James Bond, il cui nome deriva dall'inizale del nome del primo capo dell'MI6, Sir Mansfield Smith-Cumming, Q (che sta per Quartermaster), ovvero il maggiore Goeffrey Boothroyd si occupa di quella branca tecnologica dell'organizzazione impegnata a sviluppare gli immancabili gadget di cui 007 non può fare a meno. Miss Liz Moneypenny è la prima e unica segretaria di M che Bond incontra tutte le volte che capita in ufficio e con cui finisce sempre per civettare prendendola e venendo preso in giro. Altri impiegati del servizio segreto britannico sono il capo di stato maggiore di M Bill Tanner, presente sia nei romanzi che nei film, uno dei più fidati amici di Bond; Anne Reily, detta "Q'uete" (traducibile in italianco con Q'arina), assistente di Q in alcuni romanzi di Gardner; Sir James Molony, medico del servizio in quasi tutti i romanzi, che si prende cura di 007 dopo gli avvenimenti di "Al servizio segreto di sua Maestà" e in innumerevoli altre occasioni; infine le segretarie di James Bond: dapprima Loelia Ponsonby alla quale, sposatasi, succede Miss Mary Goodnight che, trasferitasi nella sede SIS della Giamaica, reincontra Bond quando questi vi viene inviato per risolvere la questione Scaramanga in "L'uomo dalla pistola d'oro", e infine Helena Marksbury, con la quale Bond vive un'inevitavile storia d'amore.
Chi si trova ad affiancare Bond in un'indagine di solito muore. Una curiosa eccezione è quella di Felix Leiter, agente della CIA, che spesso è stato, nei romanzi come al cinema, "il supporto mandato ad aiutare Bond"; nei film è stato interpretato da più attori di fisionomia diversissima, finché "uno dei cattivi" (in Vendetta Privata) ha deciso di gettarlo in pasto agli squali come Ian Fleming aveva immaginato nel romanzo Vivi e lascia morire (ma al momento di trarne un film si era preferito soprassedere per l'eccessiva violenza della scena). È sopravvissuto restando affetto da handicap. In Casino Royale è tornato in versione afroamericana.
Fra i collaboratori ricorrenti di Bond si può annoverare anche Rene Mathis, agente segreto francese, il quale, sebbene appaia spesso nei romanzi, trova la sua prima apparizione sul grande schermo solo nel recente Casinò Royale, in cui è impersonato dall'attore italiano Giancarlo Giannini.
Principale nemico di 007 era inizialmente la S.P.E.C.T.R.E., una potente organizzazione criminale comandata da Ernst Stavro Blofeld, famoso per il suo gatto bianco e per il fatto che il suo volto venisse tenuto talvolta volutamente in ombra nei film. A causa di svariati problemi legali attualmente la produzione non ha i diritti per utilizzare la S.P.E.C.T.R.E. e i personaggi ad essa legati. Con l'impossibilità di utilizzare Blofeld e la Spectre la produzione è costretta a inventarsi nuovi nemici per Bond che, dal 1981, affronta con valore terroristi internazionali, trafficanti d'armi, ricchi signori dei media degenerati e numerosi altri. I nemici di Bond rientrano quasi sempre in un determinato cliché (svelano il loro piano a Bond per narcisismo, catturano ma non uccidono il protagonista e così via) e si accompagnano a curiosi guardaspalle e bellissime donne che, il più delle volte, finiranno per tradirli preferendo loro il fascino di Bond.

"Se c'era una cosa che toccava l'animo di James Bond era essere sorpassato con velocità da una bella ragazza... "

(Da "Al servizio segreto di Sua Maestà" di Ian Fleming)

Le bond girl sono una delle caratteristiche portanti della serie (accusata anche di sessismo) e in genere Bond riesce a sedurne almeno due ad episodio per poi trovarsi solo con l'ultima (in ordine di apparizione) in teneri atteggiamenti alla fine del racconto. James Bond è nel linguaggio comune sinonimo di seduttore impagabile ma anche lui, nella sua lunga carriera, ha incontrato donne che gli hanno cambiato per sempre la vita. La prima è Vesper Lynd, la seconda la contessa Teresa Di Vicenzo. La morte tragica di entrambe segnerà per sempre la vita di Bond.

Agente speciale con licenza di uccidere, James Bond ha avuto sul grande schermo i volti di diversi attori. L'interpretazione rimasta nella memoria collettiva è da attribuire probabilmente a quella dell'attore scozzese Sean Connery che interpretò il personaggio di Fleming nei primi cinque film, finché non se ne ritenne stanco e divenne un problema per la produzione scritturarlo. Questa interpretazione è riconosciuta quasi unanimemente da pubblico e critica come la migliore, tanto che Connery è diventato, nel tempo, l'icona del personaggio di Fleming.

George Lazenby, il secondo 007, fu il protagonista soltanto di Al servizio segreto di Sua Maestà che si rivelò un fiasco malgrado una sceneggiatura di ottimo livello (007 affronta uno dei suoi nemici più celebri, il breve matrimonio di Bond).

Dopo un effimero ritorno di Connery, il personaggio passa a Roger Moore, che lo interpretò ben sette volte dal 1973 al 1985, dandone un'interpretazione molto ironica, riuscendo a sua volta a far amare il personaggio.

Al contrario di Moore, il successore Timothy Dalton, non ebbe tempo di conquistarsi il favore del pubblico, perché, dopo due soli film, la serie subì un'interruzione di diversi anni e lui perse la voglia di riprendere il ruolo: consegnò allora il testimone a Pierce Brosnan, che, nei suoi quattro film di enorme successo, col suo stile si avvicinò a Connery.

L'interprete più recente è stato Daniel Craig, il quale ha reso il personaggio molto simile all'idea fleminghiana ed è stato definito anche "il miglior Bond di tutti tempi" (valutazione del critico Joshua Rothkopf, Time out New York).

Filmografia:

Licenza di uccidere (Dr. No) 1962 - Sean Connery
Dalla Russia con amore (From Russia with love) 1963 - Sean Connery
Missione Goldfinger (Goldfinger) 1964 - Sean Connery
Thunderball: Operazione tuono (Thunderball) 1965 - Sean Connery
Si vive solo due volte (You only live twice) 1967 - Sean Connery
Al servizio segreto di Sua Maestà (On Her Majesty's secret service) 1969 - George Lazenby
Una cascata di diamanti (Diamonds are forever) 1971 - Sean Connery
Vivi e lascia morire (Live and let die) 1973 - Roger Moore
L'uomo dalla pistola d'oro (The man with the golden gun) 1974 - Roger Moore
La spia che mi amava (The spy who loved me) 1977 - Roger Moore
Moonraker - Operazione spazio (Moonraker) 1979 - Roger Moore
Solo per i tuoi occhi (For your eyes only) 1981 - Roger Moore
Octopussy - Operazione piovra (Octopussy) 1983 - Roger Moore
Bersaglio mobile (A view to a kill) 1985 - Roger Moore
Zona pericolo (The living daylights) 1987 - Timothy Dalton
Vendetta privata (License to kill) 1989 - Timothy Dalton
GoldenEye - 1995 - Pierce Brosnan
Il domani non muore mai (Tomorrow never dies) 1997 - Pierce Brosnan
Il mondo non basta (The world is not enough) 1999 - Pierce Brosnan
La morte può attendere (Die another day) 2002 - Pierce Brosnan
Casinò Royale - 2006 - Daniel Craig
007 Quantum (Quantum of Solace) 2008 - Daniel Craig

Non tutti i film che hanno avuto James Bond come protagonista sono stati prodotti dalla famiglia Broccoli, e quelli al di fuori di questa categoria sono considerati in qualche modo "apocrifi" rispetto ai film "ufficiali", che vorrebbero in teoria narrare una continuity coerente.
Tra quelle non ufficiali si segnalano tre pellicole, Climax! Casino Royale, film TV con Barry Nelson, James Bond 007 - Casino Royale con Peter Sellers e Mai dire mai, un remake del 1983 di Thunderball, il quarto film della serie, che fu realizzato dopo lunghe e complesse vicende legali e che vide Sean Connery nuovamente nel ruolo che aveva interpretato l'ultima volta dodici anni prima:
Climax! Casino Royale - 1954 - Barry Nelson
James Bond 007 Casino Royale - 1967 - David Niven
Agente 007 - Mai dire mai (Never Say Never Again) 1983 - Sean Connery

Quanto ai doppiatori italiani, il James Bond interpretato, nei primi film, da Connery, Lazenby e Moore, fu doppiato sempre da Pino Locchi. Il Bond di Timothy Dalton ebbe invece la voce italiana di Michele Gammino, mentre quello impersonato da Brosnan è stato doppiato da Luca Ward. Francesco Prando è la voce dell'ultimo James Bond, Daniel Craig.

Ian Fleming

Ian Lancaster Fleming (Londra, 28 maggio 1908 – Canterbury, 12 agosto 1964) è stato giornalista, militare e scrittore.
Nei suoi romanzi diede vita a James Bond, nome in codice 007, senza dubbio il più famoso agente segreto della letteratura.
Nato da una famiglia aristocratica inglese, figlio di Valentine Fleming, deputato conservatore e ufficiale della Riserva, nipote di Robert Fleming, ricco banchiere scozzese, Ian Lancaster Fleming è il secondo di quattro fratelli. Nel 1917, quando ha solo 9 anni, il padre muore nella Prima guerra mondiale nominando la moglie (Evelyn St. Croix Fleming) sua erede, con il vincolo che la donna non si sposi. Lo spettro del padre grava per molto tempo sul giovane Ian, che lo vede come un esempio. Vive inoltre all'ombra del fratello maggiore, Peter, che ha ottimi risultati a Oxford.
Nel 1921 inizia a frequentare il college a Eton, dove si distingue in particolar modo per meriti sportivi, ma è costretto ad abbandonare gli studi a causa di un incidente con una ragazza.
La madre, con l'obiettivo di infondergli maggior rettitudine morale, lo iscrive all'Accademia Militare di Sandhurst, dove Ian rimane per poco tempo: la sua voglia di indipendenza lo porta a non impegnarsi nella carriera militare. La madre, esasperata, nel 1928 lo manda in Austria, a Kitzbühel, dove, grazie ad un ambiente meno opprimente, Ian si forma come individuo, appassionandosi inoltre allo sci e all'alpinismo, attività che ricorreranno sovente nei racconti di 007 (il nome del celeberrimo agente segreto fu ispirato dalla passione che l'autore aveva per l'ornitologia, di cui James Bond era un noto studioso).
In seguito Ian frequenta corsi di Politica Estera all'università di Monaco di Baviera. In questo periodo prova a scrivere alcuni poemi e brevi racconti, ma senza convinzione. Segue infine le orme del fratello, diventando un giornalista per l'agenzia Reuters, dalla quale viene inviato a Berlino, a Londra e a Mosca; diviene infine inviato speciale del Times a Mosca. La morte del nonno lo porta ad abbandonare la strada del giornalismo: diviene quindi socio della banca di famiglia, con la speranza di conseguire facili ricchezze. Nel 1939, all'alba della Seconda Guerra Mondiale, è reclutato reclutato dall'Ammiraglio John Godfrey, direttore dell'intelligence della Royal Navy, come suo assistente personale.
Entrato ufficialmente nella Marina Britannica, fa rapidamente carriera fino a raggiungere il grado di Comandante.
Durante la Seconda Guerra Mondiale collabora attivamente con i servizi segreti della Marina. Le avventure e le situazioni da lui vissute in questo periodo saranno utilizzate per dare forma al personaggio di James Bond. L'Operazione Ruthless (uno stratagemma per entrare in possesso di una macchina crittografica Enigma in dotazione alla Wehrmacht) e l'Operazione Goldeneye (un piano per mantenere i collegamenti con Gibilterra anche in caso di adesione della Spagna alle potenze dell'Asse) recano entrambe la sua firma. Fleming esce dalla guerra profondamente segnato, sebbene non sia mai stato in prima linea: la sua amante, Muriel Wright, rimane tragicamente uccisa in un bombardamento. Questa figura ha per il giovane Fleming un ruolo simile a quello che riveste Vesper Lynd in Casinò Royale nei confronti di Bond, (l'unica donna mai amata dall'agente segreto - eccetto, poi, sua moglie, Tracy Bond - e figura costante nei suoi ricordi) tanto da pensare che quest'ultima le sia quasi ispirata.
Nel dopoguerra, dal 1945 al 1959 lavora al "Sunday Times" e, come capo dei servizi esteri, per la catena di giornaly Kemsley. Nel 1952 sposa Anne Geraldine Rothermere, contessa di Charteris (di cui era stato precedentemente amante) nonostante Fleming sia profondamente diffidente nei confronti dei legami stabili come la famiglia (dopo la morte del padre, prima, e poi del fratello) e il matrimonio stesso(dopo la morte dell'amante durante la guerra). Durante il viaggio di nozze termina la prima stesura di Casinò Royale, il primo romanzo con protagonista James Bond.
Con il matrimonio, Fleming è costretto a trovare un modo stabile per "sfuggire alle noie della vita coniugale": in ritiro per esattamente un mese all'anno nella sua amata tenuta giamaicana, Goldenye, inizia a scrivere romanzi, intrapendendo così la carriera di scrittore a tempo pieno. Scrive in totale undici romanzi e tre raccolte di racconti su James Bond, tutti usciti puntualmente ogni anno al suo ritorno da Goldeneye. Ben presto, anche grazie a recensioni positive (spesso firmate da autori illustri come Raymond Chandler, che con gli anni diverrà amico personale di Fleming stesso) e buona accoglienza all'estero, i romanzi di James Bond diventano best seller, catapultando Fleming in un mondo che non gli appartiene, rendendolo una ceelbrità. È in questo periodo, soprattutto, che Fleming diventa sempre più simile al suo personaggio, a sua somiglianza già intuibilmente plasmato: inizia a fumare assiduamente sigarette (di una miscela speciale di tabacco, più aromatico, prodotte - come per Bond -appositamente per lui a Londra) e a far uso di alcolici senza apparenti inibizioni. Il suo stato di salute inizia a peggiorare, ma il suo successo raggiuunge vertici inaspettati. Nel 1962, due produttori inglesi allora semi-sconosciuti, Henry Saltzman e Albert Broccoli, decidono di trarre una serie di film dai romanzi di Fleming; il successo è immediato quanto inaspettato: Licenza di uccidere, con Sean Connery nel ruolo di Bond, incassa cifre inimmaginabili e moltiplica esponenzialmente l'esposizione mediatica dei romanzi e di Fleming stesso.

Il 12 agosto 1964, a 56 anni, Ian Fleming muore per un infarto causato probabilmente dal tabagismo (era un accanito fumatore) e dall'eccessivo uso di alcool. La moglie Anne muore nel 1981. Il loro unico figlio, Casper, muore a causa di una overdose nel 1975. Giacciono tutti e tre sepolti sotto un obelisco di pietra vicino alla piccola chiesa di Sevenhampton.

 
 
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera
I testi degli articoli sono rilasciati secondo i termini della GNU Free Documentation License
 
 
 
Pagina Precedente


Home  I Chi Siamo I Catalogo Prodotti I Contattaci I Assistenza I Privacy I Condizioni di Vendita I Rivenditori Autorizzati I Links Utili

Copyright 2008 - S.I.S. - Security Intelligence Services - All Rights Reserved
email: info@sisintsecurity.com
http://www.egisecurity.com - http://www.spyoperator.com
P.IVA: 01611880699